Eleonora e il pianoforte.

Eleonora e il pianoforte.

Eleonora è una donna di una bellezza impressionante. Occhi marroni profondi e capelli lunghissimi. Ti guarda intensamente e quando ti parla senti quel misto di dolcezza e di grande consapevolezza femminile. Eleonora ci sta bene nel suo corpo e si vede, lo si sente. E’ passato più di un anno da quel giorno, era il Natale del 2015 e come ogni Natale l’aria era pungente e gelida. Ricordo un bel albero decorato e il calore del legno sul pavimento. E il suo pianoforte.

Una delle cose che mi hanno emozionato di più in questo progetto, è stato chiedere alle persone di fare cose per loro abituali ma senza vestiti.

Passato il primo momento iniziale di smarrimento cosmico da richiesta desueta, il tutto si è sempre trasformato in un’esperienza piacevole e molto intima. Nudi ci stiamo poco e sicuramente non è tanto comune che uno ci si metta a fare delle cose pure, tipo suonare il piano.

Si crea un momento molto intimo e personale ed essere stata lì ed averlo condiviso con lei mi ha reso felice e mi sono sentita piena di vita.

Ecco la sua intervista fotografica! Buona lettura 🙂

Come ti chiami? Eleonora
Da persona comune, hai scelto di farti fotografare nuda e di partecipare a un progetto che verrà reso pubblico, è una scelta coraggiosa… perchè l’hai fatto?

Perchè mi piace il mio corpo e volevo vederlo da una prospettiva diversa.

Quanti anni hai? 34
Che rapporto hai con il tuo femminile?

Mi piace essere donna, mi piace sentirmi donna.
Che rapporto hai con il tuo corpo?

Molto buono anche se pretendo sempre molto da lui.. un miglioramento continuo nonostante gli anni che passano.

In cosa pensi ti sia servito, se ti è servito, fare queste foto?

A vedere diversamente molti angoli di casa mia… a viverli diversamente… non solo per me, ma anche per chi vive con me..

Cosa ti ha sorpreso nel farti fotografare nuda?

Il fatto che togliendomi i vestiti avevo davvero tolto i filtri dal mio cuore e dalla mia anima. Scatto dopo scatto riuscivo a sentirmi sempre più a mio agio e più “libera”.

Cosa hai imparato attraverso il farti fotografare nuda?

Non so se posso dire di aver imparato qualcosa in particolare.. di sicuro ho sperimentato e apprezzato un momento di condivisione, senza filtri. In cui ero me stessa.

Ora che è passato del tempo, cosa ti resta nella mente, come ricordo di quell’esperienza?

Un gran divertimento, il ricordo di un’esperienza unica e personale con una persona speciale 🙂
Cosa provi oggi guardando le foto che ti sono state inviate?

Mi piacciono, e ho notato particolari di me a cui prima non avevo magari fatto molto caso.. e la cosa bella è che davvero mi piace tutto.

 

Grazie Eleonora di esserci stata e della tua bellezza pura che è un valore per l’intera umanità.

Silvia

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.